Segui i canali social:

NOI LA
CIVICA

Focus sulla sanità

Mai abbassare la guardia: è il motivo dell’Interpellanza rivolta al Sindaco nel Consiglio Comunale del 22 aprile scorso per avere informazioni su lavori e servizi sociali e sanitari a Castelfranco.

Le premesse:

avevamo raccolto a dicembre 2023 – in Consiglio Comunale – l’impegno del Direttore Generale dell’ULSS 2 Francesco Benazzi per l’avvio dell’Ospedale di Comunità a Castelfranco entro i primi mesi del 2024;

il 19 dicembre 2023 avevamo visto la posa della prima pietra del bunker di Radioterapia presso l’Ospedale San Giacomo, a nostra conoscenza non c’è stato un seguito e abbiamo anche letto sulla stampa dello spostamento della dottoressa Benini ad altra ULSS, con lo IOV affidato a un altro Direttore;

avevamo raccolto richieste di chiarimento rispetto al servizio rivolto alle neomamme dall’Ospedale cittadino e alla già segnalata necessità di politiche finalizzate a scongiurare un aumento della denatalità;

abbiamo letto dell’avvio ufficiale degli ATS nella nostra Regione, una nuova legge che regola i Servizi Sociali e sulla quale vorremmo capire che cosa cambierà nel territorio.

Allora abbiamo chiesto al Sindaco:

se avesse informazioni rispetto alla data d’avvio dell’Ospedale di Comunità presso il San Giacomo di Castelfranco;

se avesse preso contatti con il nuovo Direttore dello IOV e se sia a conoscenza della data di avvio dei lavori per la radioterapia;

se avesse informazioni sull’andamento delle nascite nel nostro Ospedale nei primi mesi del 2024 e se fosse nelle Sue intenzioni attivarsi presso la Direzione dell’ULSS 2 al fine di avere certezza di continuità per il Reparto Neonatale.

Le risposte date dal Sindaco in Consiglio:

Per l’Ospedale di Comunità manca ancora il personale ma l’apertura è prevista per il 2 giugno.

Per la radioterapia l’inizio dei lavori è previsto per lunedì 29 aprile (oggi): auspichiamo che il sindaco sia in sopralluogo per verificare la situazione. Attendiamo anche l’esito del suo incontro con il nuovo direttore dello IOV, ci ha assicurato che sarà a breve.

Sul reparto neonatale non ci sono novità all’orizzonte. I numeri delle nascite al san Giacomo per il momento sono di 48 bambini a gennaio, 29 a febbraio e 30 a marzo. Noi sappiamo che per avere certezze sul reparto non possiamo andare sotto i 500 parti in un anno, sarà necessario monitorare.

Le nostre conclusioni: noi verificheremo se gli impegni saranno mantenuti su tutti questi temi, come sulla nuova organizzazione dei Servizi Sociali. Saremo vigili e pronti a mobilitarci se lo riterremo necessario.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi contatti!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram